Il nucleo è composto da idrogeno, ha un raggio di 150.000 km, una pressione di 500 miliardi di atmosfere e la temperatura di 15 milioni di gradi. L’idrogeno per l’elevata temperatura si separa in protoni ed elettroni, grazie all’energia termica e repulsione elettrica i protoni si uniscono per formare un nucleo di elio, l’energia prodotta dalla fusione nuclare si presenta sotto forma di fottonigamma che partono alla velocità della luce ed è un ciclo continuo finchè non arrivano nello spazio .

La zona radioattiva sta tra il nucleo e la zona convettiva, ha uno spessore di 450.000 km, la temperatura dalla parte del nucleo è di 7 milioni di kelvin più ci si allontana andando verso la zona convettiva, più diminuisce la temperatura a tre o due milioni di kelvin, l’energia prodotta viene trasportata nella zona radiativa per irraggiamento alla velocità della luce.

La zona convettiva si trova tra la zona radioattiva e la fotosfera, ha uno spessore di 100.000 Km, può arrivare a 10.000 Km perché grazie al gas effettua enormi movimenti circolatori di mescolamento facendo perdere energia ai fotoni gamma, questo processo fa abbassare la temperatura e li trasforma in radiazioni elettromagnetiche diventando così uguali all’energia termica solare, per poi, espellere l’energia prodotta nello spazio aperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *